Simet

“Ritengo che la contrattazione collettiva sia essenziale”, scriveva nel 1938 John Maynard Keynes al presidente Roosvelt , in una celebre lettera sulle misure per uscire dalla Grande Depressione.

Il SIMET è un sindacato antico, ma non vecchio. Perché, invece di cristallizzarsi, ha saputo rinnovare la propria missione, divenendo il punto di riferimento di medici di medicina generale e dei servizi, il vero punto di snodo per la riforma dell’assistenza sanitaria in Italia.

E’ un’associazione apartitica, apolitica, senza scopo di lucro, nata per tutelare i diritti dei medici iscritti. E lo fa da 150 anni.

Da dicembre 2007 è costituente della Federazione Patologi Clinici, Radiologi, Medici del Territorio, Dirigenti FASSID. Nella FASSID che firma i Contratti Collettivi di lavoro dei medici della Dirigenza Pubblica SSN. La FASSID è componente della CODIRP (Confederazione della Dirigenza Pubblica) che rappresenta competenze delle aree dirigenziali interprofessionali nel pubblico impiego.

Dal 2023 fa parte della Federazione Medici del Territorio FMT, sedendo al Tavolo SISAC per la stesura degli Accordi Nazionali per la medicina convenzionata.